Dove vivere?

Ci sono diversi alloggi universitari (uno su tutti Piast) molto economici, all’incirca 60 euro al mese, sparsi intorno al Planty (il parco che circonda il centro storico di Cracovia. Sulle modalità di richiesta e ammissione in questi dormitori riceverete informazioni dalle vostre Università ospitanti.

Tuttavia, le camere dei dormitori sono solitamente piccole e poco attrezzate, talvolta addirittura senza la possibilità di utilizzare il frigo e vi è la possibilità di richiedere soltanto camere doppie nella maggior parte dei casi.

Trovare casa al di fuori dei dormitori è comunque molto facile grazie a diversi gruppi facebook, portali housing e agenzie immobiliari. Io personalmente ho trovato la sistemazione su facebook prima di trasferirmi a Cracovia e poi ho formalizzato il tutto una volta arrivato in città tramite agenzia. Commissioni basse rispetto all’Italia.

Per quanto riguarda le aree della città dove cercare casa, visto il costo della vita molto accessibile, è possibile e conveniente cercare appartamento in Stare Miasto (centro storico all’interno del planty), in Kazimierz (il quartiere ebraico) o nella fascia intorno al planty.

I prezzi?

I prezzi delle case variano a seconda della zona in cui si trova l’alloggio:

  • Intorno al planty (zona gialla) e in kazimierz (zona rosa) si può invece trovare una camera singola tra i 230 – 320 anche con le spese incluse. Per quanto riguarda i prezzi delle camere doppie si scende sotto i 200 euro.
  • In Stare Miasto (zona viola), essendo piena zona turistica, il prezzo di una singola supera tranquillamente i 300-350 euro al mese.

Dove uscire la sera

I quartieri più “vivi” sono ovviamente le vie intorno a Rynek Glowny (la piazza principale) e quindi ul. Florianska, ul. Szewska, ul. Ul. Slawkowska dove si trovano numerosi club e pub; Kazimierz, il quartiere ebraico, e Podgorze (la parte del quartiere immediatamente al di là del fiume dopo Kazimierz).

Locali da frequentare

Se ti piace musica commerciale ci sono numerosi club/disco nel centro storico sia a entrata libera che a pagamento (poca roba 10-15 zloty). I principali sono Afera, Goraczka, Shine, Prozak, Coco, Shakers.

Se ti piacciono ambienti un po’ più alternativi ti consiglio: in centro storico lo Swieta Krowa (musica elettronica fino a colazione); in Kazimierz il Klub Alchemia, Singer e il Piekny Pies. Al di là del fiume, in Podgorze, vai al Forum (colazioni, pranzi, pizze, foodfestival durante la giornata; club in nottata) e il lato-B del Forum stesso aperto solo in serate particolari.

Altro

Luoghi da visitare

Krakus Mound: collina in Podgorze da dove si gode di una vista panoramica su tutta la città.

Kazimierz: sinagoghe, cimitero ebraico, museo ebraismo.

Podgorze: resti del Muro del Ghetto ebraico, Schindler's Factory, Mocak (museo di arte contemporanea).

Centro storico: Wawel Castle, Rynek Glowny (una delle piazze più grandi d’Europa), Collegium Maius della Jagiellonian University, i vari ESN Office.

Trasporti

Dall’aeroporto arrivi in città in circa mezzora di comodo BUS.

Per gli spostamenti urbani ti consiglio il tram o gli autobus molto puliti, nuovi ed efficienti. A questo link trovi il sito dove consultare linee e orari http://krakow.jakdojade.pl/ (c’è anche la App).

Università (principali)

Jagiellonian University è la più antica. Il Campus di nuova costruzione si trova al di là del fiume, non proprio in centro ma è facilmente raggiungibile in pochi minuti di tram dal centro storico.

UEK – Krakow University of Economics si trova nella parte nord est della città, molto vicina al centro e subito dietro la stazione centrale dei treni.

AGH – University of Science and Technology si trova a ovest rispetto al centro storico.

Tadeusz Kościuszko University of Technology (Politecnico) si trova a nord rispetto al centro storico, molto vicino alla stazione centrale dei treni.

Piatti tipici

Zurek: zuppa molto sostanziosa con dentro uovo, salsiccia, funghi, pancetta e chissà cos’altro.

Zapiekanka: tipico streetfood di Cracovia, in particolare del quartiere ebraico. Da mangiare assolutamente in Plac Nowy dove la disposizione dei venditori di Zapiekanka assume la connotazione tipica di “Concorrenza perfetta”.

Pierogi: come forma simili ai nostri ravioli. Ci puoi trovare dentro un po’ di tutto.

La torta del Papa. Semplicemente una millesfoglie molto apprezzata da Papa Wojtyla.

Obwarzanek: ciambelle di pane salato con sopra sale, sesamo o formaggio. Streetfood molto economico venduto un po’ ovunque.

Dove mangiare?

Ci sono tremila posti dove andare a mangiare cucina tipica polacca. Quello che ti suggerisco è Kuchnia u Babci Maliny (ce ne sono due nel centro storico) prezzi molto contenuti, porzioni abbondanti e buonissime.

Se hai nostalgia di cucina Italiana puoi andare da Ti Amo Ti in zona Teatro Bagatela, o da Antonio in Kazimierz dove è anche possibile vedere le partite di Serie A e di Champions League (e dove fanno la pizza e il caffè migliori in città).

Se vuoi provare qualcosa di diverso, ti consiglio di provare uno dei ristoranti ebraici in Kazimierz (uno tra tanti è Hamsa Hummus & Happiness).

Dove bere?

Costo della birra 4 zloty, costo degli shot 4 zloty (questo è il prezzo a cui devi/puoi puntare).

Ci sono numerosissimi pub sparsi per la città. I più conosciuti sono sicuramente i Pijalnia e i Bania-Luka entrambi presenti sia in Stare Miasto, sia in Kazimierz. The place to be, secondo me, è l’Ambasada Sledzia (vicinissimo alla piazza principale) dove fare aperitivo con pesce e vodka, e il bar Propaganda in Kazimierz.

Dove fare la spesa?

Supermercati più “famosi”: in centro si trovano soprattutto Carrefour e Carrefour express, oltre ai locali Kefirek, Jubilat e Biedronka. Per trovare supermercati di gradi dimensioni, come Auchan, basta prendere un autobus e spostarsi leggermente fuori dal centro.

Sono inoltre presenti innumerevoli Alkohole 24h aperti tutto il giorno e tutta la notte.

Luoghi da visitare

Da Cracovia è molto facile raggiungere, anche in autobus, alcune mete turistiche come: Zakopane per fare trekking nelle Tatra Mountains; Auschwitz; le miniere di sale di Wieliczka. Utilizzando treno o bus è invece possibile raggiungere, per un weekend, Varsavia, Wrozlaw e Gdansk.